Equilibriodonzia: principi generali

Equilibriodonzia: un innovativo metodo ortodontico

L’equilibriodonzia è un innovativo metodo ortodontico che ricerca l’equilibrio funzionale della bocca attraverso metodiche naturali e poco invasive.

Equilibriodonzia: principi base

Per equilibrio funzionale della bocca, si intendono i movimenti della bocca asintomatici ed equilibrati (lateralità e protrusiva).

L’equilibriodonzia ha un approccio terapeutico che considera la bocca l’elemento centrale con cui ristabilire l’equilibrio e la salute dell’intero organismo. Questa metodica utilizza equilibratori plurifunzionali mobili, che permettono di migliorare non solo la funzione dentale, ma l’intera estetica dentofacciale, nonché di riequilibrare le funzioni orali come la deglutizione, la masticazione, la respirazione nasale e di ridurre i dolori all’articolazione temporo-mandibolare (ATM). Concorre inoltre all’ottimizzazione dell’equilibrio e dell’armonia posturale.

Tale equilibrio può essere raggiunto tramite l’uso di attivatori o equilibratori che realizzano un’espansione ma anche un aumento della dimensione verticale della bocca. Nei casi in cui i parametri trasversali e la dimensione verticale risultano insufficienti, l’uso di questi dispositivi medici permette di variare il rapporto intermascellare, agendo sia a livello scheletrico che dentale.

In questa situazione di equilibrio anche l’articolazione temporo-mandibolare deve essere asintomatica, cioè non deve presentare clic o rumori durante l’apertura o la chiusura della bocca. La metodica base per la ricerca di tale equilibrio si basa sull’utilizzo dei sopra citati apparecchi elastici e morbidi. Le malocclusioni dentali sono spesso legate a un’alterazione delle funzioni del cavo orale e questa, a sua volta, ha profonde ripercussioni sulla salute generale e, come detto, sulla postura.

equilibriodonzia immagine A viso donna
equilibriodonzia immagine B schiena donna

Sviluppo della bocca

Lo sviluppo della bocca è determinato principalmente dalle sue funzioni, che si organizzano a partire:

  • dalla tredicesima settimana di vita intrauterina, con l’inizio della deglutizione;
  • dalla nascita, con la respirazione e la suzione;
  • dalla comparsa dei denti decidui, con la masticazione.

Un’altra importante funzione nel cavo orale che può avere ripercussioni sulla postura, viene svolta dall’organo linguale. Durante la deglutizione fisiologica la lingua prende progressivamente contatto con quella precisa parte del palato, detta spot palatino, in cui emerge il nervo naso-palatino. Si tratta di un piccolo spazio compreso tra la parte posteriore della papilla retroincisiva e la parte anteriore delle rughe palatine.

Il movimento linguale è fondamentale perché durante il suo svolgimento non soltanto la deglutizione avviene in modo più efficiente, ma anche perché la pressione della lingua, che si appoggia sullo spot palatino, determina la stimolazione dei recettori che fanno capo alla seconda branca del trigemino i quali svolgono un peculiare ruolo posturale.

Se per qualsiasi motivo la funzione linguale venisse meno, verrebbe a mancare il contatto con il palato e ci si troverebbe di fronte a quella che viene chiamata “deglutizione atipica” con la comparsa di effetti negativi per lo sviluppo oro-facciale e conseguenti problemi dentali e respiratori causati dalla ipertonicità dei muscoli buccinatori, che si sostituirebbero funzionalmente alla lingua.

Orari di apertura

Lunedi – Venerdì8.30 – 17.30

Sabato – Domenicachiuso

Acquista subito

Se sei interessato a questo o ad altri prodotti Dentaurum , vai al nostro
Online Shop

Numero Verde

800 178 004

Chiama il nostro numero verde per qualsiasi necessità o informazione

Ricorda che...

Le nostre spedizioni sono garantite in 24/48h massimo!

Dentaurum Italia ci tiene alla salute dei tuoi pazienti

Inoltre se ti iscrivi subito al nostro Online Shop riceverai una chiavetta USB